4 gennaio 2013

Castelli in Germania (Europa)

Castello di Neuschwanstein

Ogni viaggio regala delle emozioni e ogni luogo nel mondo è in grado di trasmetterci delle sensazioni che sicuramente ci rimarranno sempre impresse; uno dei viaggi che mi ha colpito di più è stato quello alla scoperta dei Castelli.

Il loro fascino ancestrale è in grado di riportarti con la mente ai loro periodi d'oro, quando si svolgevano sfarzose feste e ricevimenti tra nobili e cerchi di immaginare quante persone siano passate tra quelle antiche mura,
Castello Sanssouciquante storie sentimentali o decisioni importanti siano state prese nelle loro stanze, quanti scrittori, artisti e poeti siano stati ispirati dalla loro maestosità e dalla loro bellezza....tutto trasmette fascino ed emozione intorno a loro.

Questa volta faremo un viaggio attraverso alcuni Castelli della Germania per godere delle emozioni di questi "Posti da Sogno", tra paesaggi fiabeschi e gesta leggendarie. Se avete visitato qualcuno di questi Castelli raccontateci le vostre sensazioni.

Castello di Neuschwanstein
Il Castello di Neuschwanstein (letteralmente in italiano Il Castello della Nuova Pietra del Cigno) è un castello costruito alla fine del XIX secolo e situato nel Sud-ovest della Baviera nei pressi di Füssen, di fronte all'altro Castello di Hohenschwangau.
È il monumento più visitato della Germania e il castello più fotografato d'Europa.

Il castello nel suo complesso si estende per 6.000 metri quadrati articolati su 4 piani e numerose torri, alte anche 80 metri. La posizione del castello è sommamente scenografica: ai piedi di una montagna, poco distante da un lago, sul ciglio di una gola vertiginosa e in vista di un altro castello, immerso nella foresta.

gola di PöllatTutte le sale sono decorate con motivi wagneriani ad eccezione della sala del trono. Pur essendo priva del trono (Ludovico II di Baviera morì prima che il trono venisse completato), la sala possiede un'atmosfera sacrale a somiglianza di una cappella palatina.
I motivi decorativi sono ispirati dall'arte bizantina.

Una delle stanze del castello riproduce, in maniera molto realistica, una grotta con tanto di stalattiti e stalagmiti e, durante il regno di Ludovico II di Baviera, una cascata.

Vicino a Neuschwanstein si trova la gola di Pöllat, sormontata da un ponte (Marienbrücke) alto 90 metri dal quale si può godere di una splendida vista sul castello e sulle montagne bavaresi.
Leggi l'articolo completo su Wikipedia
Sito ufficiale
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Castello di Ahrensburg
Il Castello di Ahrensburg (in tedesco: Schloss Ahrensburg) è un castello in stile rinascimentale della città tedesca di Ahrensburg (località dello Schleswig-Holstein a nord-est di Amburgo), eretto tra la fine degli anni settanta del XVI secolo e il 1585 per volere del signore danese Peter Rantzau. e in parte rinnovato a partire dalla metà del XVIII secolo dai conti di Schimmelmann.
Si tratta di uno dei più imponenti castelli dello Schleswig-Holstein. Sia il castello, che il parco e l'isolotto circostante sono monumento protetto (dal 2003). Il castello è circondato da un ampio parco e, parzialmente, anche dalle acque del fiume Hunnau e si caratterizza per il color bianco delle sue facciate. L'edificio è sorretto da quattro torri ottagonali ed è costituito da quattro piani. Gli interni sono in stile rococò e ospitano il Museum Schleswig-Holsteiner Herrenhauskultur.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
Sito Ufficiale
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Castello di Albrechtsburg
Il castello di Albrechtsburg è un castello, costruito in stile gotico, che sovrasta la città di Meissen, nel land di Sassonia, in Germania. Nel 929 il re Enrico l'Uccellatore espugnò una fortezza slava, posta su una roccia a strapiombo sul fiume Elba, chiamata dai suoi abitanti Misnia. In seguito il fortilizio si espanse e, nel 965, divenne capitale del Margraviato di Meissen e successivamente dell'Elettorato di Sassonia. Sotto il regno dei due principi elettori fratelli Ernesto e Alberto, il castello venne ricostruito, per la prima volta nel mondo germanico, in funzione residenziale, mentre precedentemente la funzione era sempre stata quella di difesa del territorio.
Quando i due fratelli, che per vent'anni avevano regnato assieme, nel 1485, si spartirono i beni della casata di Wettin, il castello entrò in possesso di Alberto.
Il figlio di Alberto, Giorgio il Barbuto, in un primo momento pose la sede della sua corte ad Albrechtsburg ma presto preferì ad esso il castello di Dresda.
Nel 1710 il principe Augusto II aprì nel castello una fabbrica di porcellane.
La fabbrica rimase nel castello fino al 1863.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Castelli di Augustusburg e Falkenlust
I castelli di Augustusburg e Falkenlust sono due edifici rococò che si trovano nella città tedesca di Brühl, nella Renania Settentrionale-Vestfalia. Essi sono stati inseriti nel 1984 nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO e sono divisi da un ampio giardino.
I due palazzi vennero costruiti agli inizi del XVIII secolo su ordine di Clemente Augusto di Baviera, membro della famiglia Wittelsbach e principe elettore dell'Arcivescovato di Colonia. Gli architetti furono Johann Conrad Schlaun e François de Cuvilliés il vecchio, mentre la monumentale scalinata del castello di Augustusburg venne costruita da Johann Balthasar Neumann.
I giardini vennero progettati da Dominique Girard. Venne progettato anche un elaborato giardino floreale in un'area a sud dei palazzi, ma essa venne ristrutturata da Peter Joseph Lenné nel XIX secolo. Fino al 1994 il castello di Augustusburg veniva utilizzato come sala per i ricevimenti da parte del presidente della repubblica tedesca.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Sito Ufficiale 
- Sito Unesco
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Castello di Basedow
Il Castello di Basedow (in tedesco: Schloss Basedow) è uno storico edificio della cittadina tedesca di Basedow, nel Meclemburgo-Pomerania Anteriore (Germania nord-orientale), costruito sulle sponde del Lago di Malchin (Malchiner See) tra il XVI e il XIX secolo.
L'edificio, a lungo residenza della famiglia Von Hahn, è classificato come monumento protetto (dal 1951).
L'area su cui sorge era fino al 1945 la più grande proprietà terriera del Meclemburgo.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Sito Ufficiale
- Hotel consigliati nelle vicinanze

castello di Bensberg
Il castello di Bensberg, nel quartiere di Bensberg della città tedesca di Bergisch Gladbach nel Bergischen Land (Renania Settentrionale-Vestfalia), è un castello di caccia eretto all'inizio del nel XVIII secolo su progetto dell'architetto veneziano Matteo Alberti, che oggi viene utilizzato come Hotel.
Nel 1997 l'ex castello principesco di caccia fu completamente ristrutturato e trasformato in un hotel a cinque stelle dal gruppo Althoff Hotels.
Esso è uno dei Leading Hotels of the World, cioè fra gli hotel di lusso più rinomati e conta 120 camere. Nella struttura vi sono ben tre ristoranti, un centro di bellezza e benessere ed una gioielleria. Nel castello di Bensberg si svolgono anche grandi manifestazioni, come dal 2002 al 2005 la consegna dei premi del Grimme Online Award.
Durante il Campionato mondiale di calcio del 2006 il castello di Bensberg fu il quartier generale della squadra nazionale di calcio della Corea del Sud.
Oltre al Festival der Meisterköche (Festival dei Grandi Cuochi) ed il Oldtimer-Treffen Schloss Bensberg Classics (Raduno delle auto d'epoca classiche), il Mercatino di Natale del castello della terza domenica di Avvento attira migliaia di visitatori.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Controlla le disponibilità di questo Hotel
- Hotel consigliati nelle vicinanze

castello di Blankenheim
Il castello di Blankenheim ('Burg Blankenheim') è un castello che sovrasta la città di Blankenheim (Ahr) nell'Eifel.
Fu edificato come fortezza nel 1115 da Gerhard I ed era la sede ancestrale della famiglia Von Blankenheim.
I signori di Blankenheim sono stati investiti del titolo di conte nel 1380. I conti di Blankenheim si unirono ai conti di Manderscheid e dal 1469 si chiamarono Manderscheid-Blankenheim. Con l'estinzione delle linee Manderscheid-Gerolstein e Manderscheid-Kail (1742), la contea di Manderscheid divenne il più grande dominio territoriale autonomo dell'Eifel.
Il castello è stato ricostruito più volte, cosicché nel tempo fu dapprima una fortezza medievale e, quindi, un palazzo barocco con giardino barocco e una serra ('orangerie'). La fine arrivò nel settembre 1794, quando le truppe francesi invasero Blankenheim.
La contessa Augusta von Manderscheid-Blankenheim fuggì con la sua famiglia in Boemia.
Il castello è stato a lungo disabitato e nel 1894 la Prussia intraprese misure di messa in sicurezza. Nel 1926 fu rilevato dall'Associazione tedesca di Ginnastica e nel 1936 la proprietà passò alla Associazione tedesca degli Ostelli della Gioventù, che lo trasformarono in un ostello.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Castello di Urach
Il Castello di Urach (Schloß Urach in tedesco), si trova nella città di Bad Urach, nel circondario di Reutlingen, in Germania.
La zona del castello è formata dalla torre d'ingresso e da un edificio di guardia; il castello vero e proprio, a pianta rettangolare, è un edificio coperto dal timpano principale con estensione lato ovest, da un'altra torre rettangolare e dalla grande torre sud.
Il castello ospita la cosiddetta Golden Hall, una delle sale da ballo più belle del Rinascimento in Germania. La sala è divisa da colonne corinzie con capitelli.
Pareti e pilastri sono riccamente dorati e questo spiega il nome della sala.
Il castello di Urach è aperto alle visite. Si tratta di uno dei monumenti nazionali ed è curato dalla istituzione ”Palazzi e giardini di Stato del Baden-Württemberg”.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Sito Ufficiale
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Castello Imperiale di Norimberga
Il Castello Imperiale, in tedesco Kaiser Burg è l'antico castello della città bavarese di Norimberga, in Germania. Eretto come residenza imperiale, e residenza dei Conti Hohenzollern, assunse dopo la metà del XV secolo funzioni militari. Si compone di tre sezioni: il Castello Imperiale ("Kaiserburg"), il cosiddetto Palazzo comitale, sede dei Burgravi di Norimberga ("Burggrafenburg"), e gli edifici comunali della Libera città imperiale nel sito orientale ("Reichsstädtische Bauten").
Rappresenta una delle fortificazioni storicamente e architettonicamente, più significative del Medioevo in Europa, e il massimo monumento cittadino di Norimberga che la domina dall'alto di una collina e ne caratterizza il profilo con le sue torri e le sue mura. Dopo i danni della seconda guerra mondiale, il castello fu accuratamente restaurato secondo precisi modelli storici.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Castello di Celle
Il Castello di Celle (in tedesco: Schloss Celle o Celler Schloss) è un castello in stile rinascimentale e barocco della cittadina tedesca di Celle, nella Landa di Luneburgo (Lüneburger Heide), in Bassa Sassonia (Germania nord-occidentale): il castello, costruito nella forma attuale tra il XVI - XVII secolo, ma le cui origini risalgono al 1292 (è quindi il più antico edificio della città), fu residenza dei duchi di Braunschweig-Lüneburg per quasi tre secoli e mezzo, dal 1378 al 1705. Il castello è a pianta quadrilatera racchiusa da torri risalenti al XVI secolo. La facciata è ornata da frontoni del 1660 - 1680 che seguono lo stile del Rinascimento del Weser. Nel castello si trovano, tra l'altro, lo Schlosstheater, un piccolo teatro, fatto costruire dai duchi di Braunschweig-Lüneburg nel 1674 e considerato il più antico teatro di corte della Germania, una cappella risalente al 1485 con arredi rinascimentali, e il Residenzmuseum, parte del Bomann-Museum, dedicato alla storia del Regno degli Hannover.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Sito Ufficiale
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Castello di Eltz
Il Castello di Eltz (tedesco Burg Eltz) è un castello medievale situato presso Wierschem sulle colline sovrastanti la Mosella tra Coblenza e Treviri in Germania. È ancora oggi proprietà della stessa famiglia che vi visse dal XII sec., 33 generazioni fa.
È considerato uno dei più bei castelli tedeschi.
Il castello è circondato su 3 lati dall'Elzbach, un tributario della Mosella sul lato nord.
È situato su una rupe rocciosa alta 70 metri.
Il castello è un cosiddetto Ganerbenburg (un castello appartenente a una comunità di eredi legati). È quindi diviso in diverse sezioni appartenenti a diverse famiglie. Questi castelli venivano costruiti nel medioevo da signori locali che, non potendo permettersi la costruzione di un castello personale, si univano ad altre famiglie feudali per vivere in un unico maniero. La parte più antica risale al XIII secolo mentre quella più recente a metà del XVI sec.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Castello di Glücksburg
Il Castello di Glücksburg (in tedesco: Schloss Glücksburg; in danese: Lyksborg Slot) è un castello sull'acqua (Wasserschloss) della città tedesca di Glücksburg (Schleswig-Holstein, Germania settentrionale), costruito in stile rinascimentale tra il 1583 e il 1587 su progetto dell'architetto Nikel Karies e per volere del duca Giovanni di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg, figlio del re danese Cristiano III.
Si tratta probabilmente del più famoso castello sull'acqua della Germania.
Il castello è in gran parte circondato dall'acqua e si caratterizza per le facciate di color bianco.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Sito Ufficiale
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Castello di Heidelberg
Il Castello di Heidelberg (ted. Schloss Heidelberg - da non confondere con lo Schloss Heidelberg di Hohentannen, nel Canton Turgovia, in Svizzera - o Heidelberger Schloss, XIII - XVII secolo) è uno dei più celebri castelli tedeschi.
Il pittoresco castello, dei cui interni rimangono per lo più delle rovine in seguito ai danneggiamenti subiti durante la guerra dei trent'anni e la guerra con la Francia del 1689, è il risultato degli ampliamenti di un castello gotico del XIII secolo.
Dopo la distruzione da parte dei soldati di Luigi XIV il castello è stato restaurato solamente in parte nel 1689 e nel 1693.
Le sue rovine, in pietra arenaria rosa proveniente dalla valle del Neckar, sono adagiate a un livello di circa 80 metri sulla città antica, sul pendio settentrionale del Königstuhl, e sono raggiungibili, oltre che a piedi, anche grazie a un collegamento con una funicolare.
L'ala della costruzione denominata Ottheinrichsbau, che ospita il Museo della farmacia, è considerata una delle opere di maggior valore del Rinascimento tedesco.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Sito Ufficiale
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Burg Hohenzollern
Burg Hohenzollern è un castello tedesco, non lontano dalla città di Stoccarda, appartenuto e fatto costruire dalla nobile famiglia prussiana degli Hohenzollern, che visse qui dall'Alto Medioevo alla Prima guerra mondiale.
Il castello si trova sulla sommità del Monte Hohenzollern ad un'altitudine di 855 metri, al di sopra dell'abitato di Hechingen. Fu costruito originariamente nella prima parte dell'XI secolo.
Venne completamente distrutto dopo un assedio di dieci mesi nel 1423 da parte dell'unione di alcune città sveve. Un secondo castello, più ampio, venne costruito dal 1454 al 1461 e servì come rifugio alla famiglia Hohenzollern in periodo di guerra, anche durante la Guerra dei trent'anni. Alla fine del XVIII secolo tuttavia si iniziò a pensare che il castello avesse perso la sua importanza strategica e cadde gradualmente in abbandono. Ciò portò al crollo di diversi edifici.
Oggi dell'originario edificio medievale rimane solo la cappella.
La terza ricostruzione del castello, come lo vediamo oggi, venne effettuata tra il 1846 e il 1867 dal re Federico Guglielmo IV in stile neogotico a scopi principalmente celebrativi del prestigio della casata Hohenzollern
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Sito Ufficiale
- Hotel consigliati nelle vicinanze

castello di Lichtenstein
Il castello di Lichtenstein si trova nel Baden-Württemberg, Germania, e sovrasta la località di Honau, nel comune di Lichtenstein.
Fu costruito nel XIX secolo. Già verso il 1200 i nobili di Lichtenstein costruirono un castello, chiamato "vecchio Lichtenstein", che venne distrutto due volte, nel 1311 e nel 1381.
Dopo la seconda distruzione, rimasero solo le rovine fino al 1840. Nel 1802 la terra passò nelle mani del re Federico I del Württemberg che vi fece costruire un rifugio da caccia.
Dal 1837 la terra passo a suo nipote Wilhelm conte di Württemberg il quale, ispirato dal racconto Lichtenstein di Wilhelm Hauff, fece edificare l'attuale castello nel 1840-1842. L'architettura neogotica venne progettata dall'architetto Carl Alexander Heideloff. Il castello è oggi una proprietà privata ma visitabile e al suo interno è conservata una grande collezione di stemmi e armature.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia 
- Sito Ufficiale
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Castello di Ludwigslust
Il Castello di Ludwigslust è un castello nella regione del Mecklenburg-Vorpommern, nella Germania settentrionale. Esso venne costruito come residenza di caccia e ricostruito poi come lussuoso luogo di vacanze del duca dalla capitale, Schwerin, divenendo per un certo periodo di tempo (1765-1837) sede stessa del governo dello stato.
Ludwigslust ebbe le proprie origini come una semplice tenuta di caccia a 36 chilometri di distanza dalla capitale ducale, Schwerin. Nel 1724 l'allora principe ereditario Cristiano Ludovico, figlio del duca regnante, decise di costruire infatti una loggia di caccia in questo sito, presso uno stagno naturale chiamato Klenow. Dopo che egli divenne duca nel 1747 egli trascorse gran parte del proprio tempo in questa residenza che da lui prese il nome di Ludwigslust ("Gioia di Luigi")
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Castello di Moritzburg
Il Castello di Moritzburg (in tedesco: Schloss Moritzburg o Jagdschloss Moritzburg) è un castello in stile barocco della città tedesca di Moritzburg (15 km nord-ovest di Dresda ), in Sassonia (Germania centro-orientale), costruito nella forma attuale su progetto di Matthäus Daniel Pöppelmann e su commissione di Augusto il Forte (duo a cui si devono anche lo Zwinger di Dresda e il Castello di Pillnitz, sempre a Dresda) tra il 1723 e il 1733 su un preesistente castello di caccia del 1542-1546 fatto erigere dal duca Maurizio (Moritz) di Sassonia.
Si tratta di uno dei più imponenti castelli barocchi dell'Europa centrale.
Ogni anno vi si celebra il Festival di Moritzburg Il castello, al quale si accede percorrendo un viale lungo 5 km, è immerso in un parco e si trova su un isolotto in mezzo ad un laghetto artificiale. L'edificio è sorretto ai quattro angoli da altrettante torri di forma cilindrica e si caratterizza per la facciata di color bianco-ocra, tipico degli edifici in stile barocco in Sassonia.
La scalinata e la terrazza del castello sono decorate da statue in arenaria che rispecchiano il carattere di castello di caccia e di castello dedicato ai divertimenti.
L'edificio ospita, tra l'altro, un museo del barocco (Barockmuseum) e le Scuderie nazionali della Sassonia.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Sito Ufficiale
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Castello di Nordkirchen
Il Castello di Nordkirchen (ted. Schloss Nordkirchen) (XVIII secolo) è il più grande tra i castelli sull'acqua del Münsterland, nel Renania Settentrionale-Vestfalia (Nordrhein-Westfalen, Germania nord-occidentale).
Si tratta di un castello barocco, che - per la sua configurazione e i suoi giardini - è definito la "Versailles della Vestfalia".
Si trova nella cittadina di Nordkirchen nel Circondario di Coesfeld.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Hotel consigliati nelle vicinanze

castello di Oberschleißheim
Il castello di Oberschleißheim si trova a Oberschleißheim ed è costituito da due complessi architettonici residenziali castellani, da un esteso parco e da una palazzina monumentale periferica.
La parte più antica del complesso è il vecchio castello (Altes Schloß) che risale al 1597; il complesso primordiale venne eretto per volontà di Guglielmo V di Baviera.
All'inizio del secolo venne costruito il castello nuovo (Neues Schloß), che si caratterizza per l'imponente mole architettonica che conferisce all'edificio l'aspetto di una reggia; i lavori iniziarono nel 1701 sotto la direzione di Enrico Zuccalli e proseguirono per alcuni decenni venendo ultimati da Joseph Effner. Di epoca settecentesca è anche Palazzo Lustheim, situato all'estremità opposta del parco che inizia a svilupparsi dalla facciata tergale del castello nuovo. All'interno del Neues Schloß, oltre ai saloni affrescati e agli appartamenti monumentali reali, è ospitata una pinacoteca.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Sanssouci
Sanssouci (che in francese significa "senza preoccupazioni") era il Palazzo d'Estate di Federico il Grande, re di Prussia, a Potsdam, appena fuori Berlino.
È solitamente considerato il rivale tedesco di Versailles. Sanssouci pur essendo più piccolo della controparte francese, è comunque di notevole rilievo per i numerosi templi e per i capricci situati nel parco di Sanssouci.
Progettato da Georg Wenzeslaus von Knobelsdorff tra il 1745 e il 1747, come luogo di svago per il re, lontano dai cerimoniali e dalla pompa di Berlino, ha la struttura di una grande villa ad un solo piano. L'influenza di Federico fu così grande sul progetto che si parla di Rococò federiciano.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Schlosshotel Kronberg
Schlosshotel Kronberg (prima Schloss Friedrichshof) sito a Kronberg im Taunus venne costruito fra il 1889 e il 1894 per l'imperatrice Vittoria di Sassonia-Coburgo-Gotha e prese il nome dal marito, Federico III. L'imperatrice trascorse la maggior parte del suo tempo in questo castello prima della sua morte avvenuta nel 1901. La dimora, con tutti gli arredi e la corrispondenza dell'imperatrice, venne ereditata dalla figlia principessa Margherita di Prussia. Nel 1944, i gioielli della corona dell'Assia, valutati 250 milioni di dollari, vennero rubati dal castello, smembrati e venduti in Svizzera. Successivamente parte del tesoro è stato rintracciato e restituito ma alcuni oggetti non sono stati più ritrovati. Oggi il castello è stato trasformato in un hotel a cinque stelle ed appartiene, assieme al parco circostante, al Casato di Assia. Parte degli arredi originali ed alcuni quadri ed oggetti d'arte provenienti dall'eredità dell'imperatrice, sono ancora presenti nel castello assieme alla grande biblioteca.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Sito Ufficiale
Controlla le disponibilità di questo Hotel
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Castello di Schwerin
Il Castello di Schwerin (ted. Schweriner Schloss, XIX secolo) è il simbolo della città di Schwerin, capoluogo del land Meclemburgo-Pomerania Anteriore, nel nord della Germania.
Il castello, in stile rinascimentale francese si trova su un isolotto del Lago di Schwerin (Schweriner See).
È sede del Parlamento (Landtag) del land Meclemburgo-Pomerania Anteriore.
Un tempo esso era sede dei duchi (e poi granduchi) del Meclemburgo e del Meclemburgo-Schwerin.
Nel dicembre del 1913 un pericoloso incendio scoppiò nel castello e lo danneggiò in gran parte. La rivoluzione del 1918 portò all'abdicazione del granduca, ma all'epoca solo la parte esteriore della struttura era già stata completata.
Non più residenza principesca, il castello divenne successivamente un museo e dal 1948 fu sede del parlamento. La Repubblica Democratica Tedesca rese l'area una scuola di agraria dal 1952 al 1981 e l'Orangerie divenne un museo tecnico dal 1961.
Dal 1981 al 1993 la struttura divenne nuovamente un museo per poi divenire nuovamente sede del parlamento del Meclemburgo-Pomerania Anteriore che tutt'ora qui si riunisce.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Castello di Sondershausen
Il Castello di Sondershausen si trova nella città di Sondershausen, in Turingia/Germania, e fu la residenza dei conti, dal 1697 principi di Schwarzburg-Sondershausen.
Le parti più antiche del castello risalgono al 1534. Successivamente vennero effettuati ampliamenti che apportarono al castello l'impronta particolare di elementi stilistici rinascimentali, barocchi, rococò e neoclassici, che ne fecero il complesso architettonico più importante della Turingia del nord.
Le stanze storiche del castello sono in gran parte occupate dal museo. Ben 25 sale sono dedicate al tema della cultura a corte e presentano collezioni interessanti, preziose e in parte curiose dei regnanti di un tempo. Altre quattro mostre permanenti sui temi della storia cittadina e regionale, preistoria e protostoria, storia musicale di Sondershausen e natura e ambiente offrono un quadro vivace della storia e dell'attualità.
Il pezzo più pregiato del museo è la carrozza dorata, una carrozza da parata unica nel suo genere in Germania. Al complesso del castello appartengono anche le scuderie e la casa ottagonale.
Le scuderie, costruite nel 1849, sono state convertite nel 2003 in un edificio ad alta tecnologia.
Oggi ospitano la sede dell’Accademia musicale regionale della Turingia, ente di formazione per professioniste e dilettanti che arricchisce con i suoi numerosi eventi la vita culturale cittadina.
La casa ottagonale fu costruita nel 1709 a forma di ottagono. Un tempo utilizzata per lo svago della corte, è oggi una sala da concerti molto frequentata.
Il parco di Sondershausen era originariamente un giardino rinascimentale che circondava il castello, trasformato nel XIX secolo in un giardino all'inglese.
- Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Castello di Wartburg
Wartburg è il nome di un castello della Turingia (Germania), fatto costruire nel 1073 dal langravio Ludwig der Springer, situato a un'altezza di 441 m sul livello del mare.
Nel 1999, Wartburg è stata dichiarata dall'UNESCO Patrimonio dell'umanità. Il salvacondotto imperiale che il principe Federico il Saggio aveva ottenuto per il suo protetto impedì l'immediato arresto di Martin Lutero a Worms. E, per salvarlo dalla condanna che ormai era stata emessa, nel 1521 il principe organizzò un falso rapimento di Lutero allo scopo di tenerlo nascosto nel castello della Wartburg, ad Eisenach, dove rimase per dieci mesi, nel corso dei quali si dedicò alla sua più importante opera: la traduzione del Nuovo Testamento in lingua tedesca, reinterpretando la traduzione dal greco in latino che era stata compiuta da Erasmo da Rotterdam non molti anni prima (1516).
Con Lutero assente la responsabilità di portare avanti il movimento riformatore ricadde su Filippo Melantone e Andrea Carlostadio, mentre sia a Wittenberg che in altri luoghi della Germania iniziarono a scoppiare disordini e si riscontravano comportamenti contrari alla dottrina cattolica da parte dei sacerdoti.
Leggi l'articolo completo su Wikipedia
Sito Ufficiale
- Hotel consigliati nelle vicinanze

Castello di Wolfsgarten
Il Castello di Wolfsgarten (Schloß Wolfsgarten in tedesco), è un antico casino di caccia della famiglia regnante di Assia-Darmstadt, situato nello stato tedesco di Assia, a circa 15 chilometri a sud di Francoforte sul Meno. Fu costruito tra il 1722 e il 1724 dal Langravio Ernesto Luigi d'Assia-Darmstadt, allo scopo di coltivare la sua passione per la caccia con i cani, che introdusse in Assia nel 1709.
L'edificio originario seguiva lo schema usuale delle strutture dedicate alla caccia di quel periodo, con un cortile rettangolare intorno al quale erano raggruppati gli alloggi per i nobili, le stalle per i cavalli e le cucce per i cani.
Dopo che i successori di Ernesto Luigi smisero di praticare la caccia con i cani, nel 1768, Wolfsgarten fu abbandonato fino agli anni 1830 quando la famiglia granducale iniziò a restaurare ed espandere la proprietà. Dal 1879 Wolfsgarten divenne la residenza di campagna preferita dai Granduchi Luigi IV e suo figlio Ernesto Luigi.
Nel ventesimo secolo, il granduca Ernsto Luigi modernizzò ampiamente Schloß Wolfsgarten e ridisegnò il suo parco.
Dopo l'abolizione della monarchia nel 1918, Wolfsgarten divenne la residenza principale della ex famiglia granducale. Oggi Schloß Wolfsgarten appartiene alla Hessische Hausstiftung (Fondazione Casa d'Assia), la fiduciaria di famiglia che detiene la proprietà dei beni appartenenti a tutti i rami del Casato d'Assia.
La proprietà è aperta al pubblico solo pochi giorni l'anno quando vengono organizzate delle manifestazioni
Leggi l'articolo completo su Wikipedia
- Hotel consigliati nelle vicinanze



Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento